torna al sommario degli articoli  

Lo svezzamento precoce del cucciolo

L'importanza di un corretto sviluppo del cucciolo: i problemi dovuti a una separazione precoce della madre e dai fratelli

autore: Lorella Notari

Il comportamento del cane adulto è il risultato delle sue caratteristiche genetiche, delle influenze ambientali e dell'apprendimento. Il periodo dello sviluppo del cucciolo ha una importanza fondamentale nella formazione del comportamento, del carattere e delle attitudini in età adulta. Nei primi tre mesi di vita le "informazioni" che giungono dall'ambiente - sociale e fisico - condizioneranno l'intera vita del cane . Il periodo che va dalle settimane ai tre mesi del cucciolo viene anche chiamato periodo sensibile ed è in questo periodo sensibile che il cane forma e affina i suoi strumenti per affrontare il mondo. Le capacità di adattamento future dipendono in gran parte dalle esperienze fatte in questo periodo sensibile e questo naturalmente comprende le capacità di adattarsi in maniera positiva e armoniosa alla convivenza nella famiglia umana. L'apporto dell'insegnamento materno al futuro equilibrio del cucciolo, così come l'apporto dato dalle interazioni con gli altri cuccioli, è fondamentale.
Quando il cucciolo comincia a mangiare da solo, in genere verso i 30 giorni di vita, ha ancora molta strada da fare prima di potersi separare dalla cucciolata. Purtroppo invece capita che molti cuccioli vengano separati per essere dati in adozione a un mese di età, non considerando l'enorme danno che viene fatto alla salute psicologica del cucciolo e l'altrettanto enorme danno che probabilmente si farà alla "salute" della convivenza con gli esseri umani da parte di un cane che è veramente monco dal punto di vista comportamentale.

Un apprendimento fondamentale che avviene durante la sesta-settima settimana di vita del cucciolo è quello del controllo del morso. Se un cucciolo viene separato troppo precocemente il suo morso non sarà inibito, non avrà la capacità di controllare la forza con cui le sue mandibole stringono un oggetto o parti di un essere vivente ( mani, caviglie…). E' dalla cagna e dalle interazioni con gli altri membri della cucciolata che il cane acquisisce il controllo del morso, così come altri autocontrolli che gli permettono di regolare le sue azioni in base alle reazioni degli altri.
Inoltre il cane ha bisogno di rimanere in cucciolata almeno fino alla fine della settima-ottava settimana di vita in modo da poter acquisire tutti quei comportamenti specie specifici che gli consentiranno in futuro non solo di comunicare correttamente con i membri della sua stessa specie, ma anche di potersi inserire in maniera armonica nella famiglia umana.

Se un cucciolo viene separato troppo presto dalla madre e dai fratelli avrà grandi probabilità di diventare un cane ingovernabile, iperattivo e anche aggressivo. Avrà problemi a relazionarsi con gli altri cani e quindi sarà difficile portarlo in passeggiata. Svilupperà disturbi ansiosi e quindi potrebbe diventare un animale distruttivo, impossibile da lasciar solo.
La mancanza di controllo del morso è il primo segno che, già da cucciolo, crea problemi ai padroni. Ogni gioco è pericoloso, il cane affonda i denti e ferisce anche se non con l'intenzione di aggredire ma solo di giocare . I proprietari di questi cuccioli hanno sempre ferite sulle mani e sulle braccia e la convivenza con bambini, persone anziane dalla cute fragile o persone diabetiche è letteralmente impossibile ( fig.1)


fig. 1