torna alla homepage Visita comportamentale Corsi per animali e padroni Alcuni giochi Il Coniglio Il Gatto Il Cane Articoli  

Titolo dell'articolo

GIOCARE CON IL CANE

Matti matti, fermi fermi! (un gioco)

Giocare col cane  

Il gioco, oltre che un divertimento e uno sfogo di energie, è anche una maniera di educare i nostri cani e di imparare a comunicare con loro.

Il gioco costituisce una "palestra di vita " per i cuccioli e un modo di esprimere in maniera innocua comportamenti innati come per esempio cacciare.

Attraverso il gioco il legame con il padrone si forma e si fortifica : un padrone che gioca con il suo cane è un padrone amato e interessante, che dal punto di vista del cane vale la pena di seguire e di ascoltare anche fuori dal contesto di gioco.

Attraverso il gioco i cuccioli imparano le regole dello stare insieme e imparano a riconoscere per la prima volta i propri limiti e le proprie capacità. Attraverso gli insegnamenti che vengono da mamma cagna e l’interazione giocosa con i fratelli i cuccioli imparano a controllarsi dapprima nel gioco e poi nella vita in generale.

Per questo esistono alcune regole che i padroni devono conoscere e applicare per evitare di crescere un cane che non sa controllarsi .

Ecco alcuni consigli pratici per giocare con i cani:

  1. Ignorare sempre un cane che salta addosso, gratta le gambe e mordicchia per incitare al gioco. Attendere che abbia smesso di chiedere per poi richiamarlo e proporre un gioco. Ignorare significa fare come se il cane non ci fosse. Gli strilli e le sgridate, se lo scopo è ottenere l’attenzione del padrone e giocare, possono essere addirittura dei premi e quindi bisogna evitare di reagire cercando di scacciarlo nervosamente o sgridandolo, perché il più delle volte si ottiene l’effetto contrario.
  2. Per interrompere un cane eccitato o che sta mordicchiando quel che non deve spesso basta sorprenderlo gettando un mazzo di chiavi o una lattina di alluminio piena di monetine e ben chiusa per terra. Appena il cane si blocca bisogna star pronti a richiamarlo , mostrargli il gioco ma non cominciare a giocare finchè non si è calmato. Meglio ancora se il cane, dopo aver interrotto il comportamento sgradito, risponde al comando "seduto". Quando si siede è come se avesse chiesto "per favore, posso giocare?". A questo punto può avere il gioco o giocare insieme al padrone
  3. I giochi possono essere giochi che il cucciolo fa da solo ( come mordere un giocattolo o un osso finto, lanciare in aria ripetutamente un oggetto, far uscire dei croccantini dalla palla o dal cubo appositi) o giochi che fa con il padrone, l’importante è che sia sempre il padrone a decidere quando cominciare e finire un gioco.
  4. Se si gioca a tira-e-molla con uno straccio o la classica treccia che si trova nei negozi per animali è importante che il cane abbia chiaro in testa che non può cominciare il gioco quando vuole (altrimenti comincerà a tirare calze, pantaloni, tovaglie, tende…) ma deve chiedere per favore ( sedersi quando il padrone lo chiede) e aspettare che il padrone inizi il gioco. Allo stesso modo il padrone decide quando finire il gioco. Per interrompere un tira-e-molla bisogna fare in modo che il cane apra spontaneamente la bocca e contemporaneamente dire " dammi". Per far questo basta mettere un bocconcino di buon cibo sotto il naso del cane che sta tirando. Quando il cane sta aprendo la bocca dire "dammi" e, appena lascia l’oggetto, dare il bocconcino-premio. In questo modo il cane capirà che "dammi" significa "lasciami l’oggetto e verrai premiato". Dopo un po’ di volte non sarà necessario premiarlo con il bocconcino tutte le volte che lascia lo straccio o la treccia, basterà una volta ogni tanto.
  5. Se si gioca con la palla è buona norma avere 2 palle identiche. Iniziare il gioco tirando una palla al cane e, se il cane non la riporta o non vuole lasciarla non inseguirlo per riaverla ma tirare la seconda palla. Quando il cane sarà impegnato a inseguire la seconda palla recuperare la prima. Se il cane scappa con la prima palla in bocca per farsi inseguire inseguitelo un po’ e poi bloccatevi e cercate di attirare la sua attenzione: appena vi guarda con fare interrogativo correte dalla parte opposta mostrandogli allegramente la seconda palla. Appena comincia ad inseguirvi cambiate direzione e tirate la seconda palla. Recuperate la prima e così via, a seconda che al cane piaccia di più il gioco di riportare la palla o di inseguire e farsi inseguire. Cercate di capire quando il cane si dimostra un po’ meno entusiasta del gioco in modo da essere sempre voi ( e non lui) a interrompere.

Questi sono solo esempi di come giocare con il cane divertendosi ma allo stesso tempo educandolo a controllarsi.

Bisogna sempre ricordare che i cuccioli hanno molto più bisogno di giocare e di mordicchiare e quindi devono avere molti giochi da fare da soli oltre che con il padrone e molti oggetti da mordere.

I giochi e gli oggetti da mordere, per consistenza forma e colore, vanno alternati in maniera che risultino sempre interessanti.

MATTI, MATTI…FERMI!!!
Un gioco divertente e utile per chi ha cani esuberanti e bambini.  Cosa serve per giocare: 1 o più persone, adulti o bambini 1 o più cani uno spazio abbastanza ampio (un prato, una terrazza, un parcheggio..), se il cane è piccolo anche una stanza può andare bene .
Preparazione del cane

  1. Uno dei partecipanti (meglio un adulto, all’inizio) deve prendere un buon bocconcino di cibo di piccole dimensioni (un quadratino di prosciutto o di formaggio o un buon croccantino) e mostrarlo al cane. Lasciarglielo annusare ma tenerlo ben saldo nel pugno. Lasciate pure che lecchi la mano, l’importante è che non riesca a prendere il bocconcino.
  2. Tenere la mano con il bocconcino sulla punta del naso del cane e progressivamente spingerla all’indietro. Seguendo la mano il cane di solito poggia il posteriore a terra. Appena lo fa dite "bravo" e premiatelo con il bocconcino. Se il cane tende ad indietreggiare fate questa operazione davanti a un muretto o una parete in modo che, non potendo indietreggiare, il cane finisca per sedersi. Non aggiungete nessuna parola prima che il cane si sieda, l’unica parola che userete sarà il "bravo" per premiarlo.
  3. Ripetere questa operazione per molte volte fino a che il cane, vedendovi con il bocconcino in mano, non si sieda spontaneamente.
  4. A questo punto iniziate a saltellare e camminare veloci : se il cane è un tipo esuberante vi seguirà e magari tenterà di saltarvi addosso. Dopo un po’ di questo balletto fermatevi di colpo e mostrate il bocconcino al cane. Se il cane si siede dite "bravo" e date il bocconcino. Se il cane non si siede riprovate muovendovi meno velocemente.
  5. Ricominciate ad agitarvi, questa volta un po’ di più, incitando anche il cane a correre e seguirvi. Dopo un paio di minuti bloccatevi ancora (tipo un…due… tre… stella!) e, se il cane si siede, dite "bravo" e date il bocconcino. Quando vi sembra che il cane abbia capito il gioco premiatelo solo ed esclusivamente quando si blocca immediatamente dopo che vi siete bloccati voi.
  6. A questo punto coinvolgete qualcun altro nel gioco in modo da essere sicuri che il cane abbia capito quello che deve fare e che deve farlo indipendentemente da chi gioca. Per far questo date un bocconcino anche all’altra persona, chiedetegli di far sedere il cane nello stesso modo (mostrandogli il bocconcino e aspettando che si sieda per poi premiarlo con la voce e con il cibo)
Tutti i giocatori devono avere un numero uguale di bocconcini di piccolissime dimensioni (1/2 cm di diametro massimo) o di croccantini graditi al cane. Un bocconcino va tenuto in mano e gli altri nelle tasche o in un marsupio. Istruire bene i bambini a non lasciarsi prendere il bocconcino dalla mano. Ogni giocatore, bambini compresi, deve fare una piccola "prova" con il cane che consisterà nel farlo sedere mostrando il bocconcino e premiarlo .  COMINCIAMO A GIOCARE A turno ognuno dei giocatori darà il "via" dicendo "MATTI, MATTI!!" e tutti faranno i matti correndo in giro e agitandosi, ognuno cercando di attirare l’attenzione del cane. Il giocatore che ha dato il via , a un certo punto e a sua discrezione dirà : "FERMI!" A questo punto il giocatore che è più vicino al cane, se il cane si blocca e si siede, gli dirà "bravo" e gli darà il bocconcino. Se due giocatori sono equidistanti dal cane entrambi potranno premiarlo. L’importante è che il "bravo" arrivi quando il cane è fermo e seduto. Chi rimane prima senza bocconcini vince. Se il cane non si blocca e non si siede il gioco ricomincia dopo che si è calmato ma non gli viene dato nessun bocconcino. Le prime volte che si gioca è meglio cominciare con 2 persone adulte per poi gradualmente introdurre i bambini. Vale la regola che non si dà più di un bocconcino per volta e che chi dà il via e blocca il gioco non guadagna nessun punto dando il bocconcino al cane (il bocconcino viene rimpiazzato nel caso il cane si sieda vicino a lui o lei). E’ possibile giocare con più di un cane con le stesse regole, a patto che i cani vadano d’accordo fra di loro Questo gioco, oltre a essere divertente e dare l’occasione di stare insieme al cane in maniera piacevole, serve anche ad evitare che il cane salti addosso ai bambini: basterà fermarsi e Fido si bloccherà aspettando il premio. E’ una maniera divertente di insegnare ai cani a controllarsi anche quando ci sono persone che si agitano, bambini che corrono eccetera.

ATTENZIONE!!! NON SI DEVE FARE QUESTO GIOCO SE IL CANE HA UN COMPORTAMENTO DI PREDAZIONE NEI CONFRONTI DEI BAMBINI